Onoranze Funebri Roma saluta Luca Ronconi

Luca RonconiE’ morto a quasi 82 anni Luca Ronconi, uno degli esponenti più importanti del teatro italiano. Nel giorno del suo compleanno, l’8 marzo, il drammaturgo italiano è stato ricordato con un’intera giornata dedicata alle proiezioni dei grandi spettacoli che hanno contribuito a renderlo celebre e alla storia del nostro teatro.

Già in dialisi da tempo, Luca Ronconi è deceduto all’ospedale di Milano il 21 febbraio 2015 e i funerali si sono svolti il 24 dello stesso mese senza grandi sfarzi nella Parrocchia di Civitella Benazzone, vicino a Perugia. Luca Ronconi è stato sepolto in una cappella scelta da lui stesso tempo prima, vicino alle persone a lui più care, proprio su quelle colline umbre dove aveva già deciso di trascorrere i suoi ultimi anni.

Nato in Tunisia nel 1953 e diplomato all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica di Roma è noto come attore e regista dedito alla sperimentazione e alla ricerca.

La sua carriera inizia molto presto debuttando subito come attore in “Tre quarti di luna”, di Luigi Squarzina, per poi intraprendere la carriera di regista di teatro nel 1963 con la compagnia di Corrado Pani e Gianmaria Volonté. Risale al 1969 l’apice del suo successo con “L’Orlando furioso” di Ariosto che lo porta a diventare un nome famoso prima nei teatri europei e poi in quelli internazionali, partendo con una tournée che ha visto come apripista New York e che ha poi girato tutto il mondo. Nella sua vita professionale Luca Ronconi ha diretto prima il teatro di Roma e poi il Piccolo di Milano.

«E’ con profondo dolore che abbiamo appreso la notizia della scomparsa a Milano di Luca Ronconi – dichiara il sindaco Filippo Mario Stirati – una perdita che getta nel lutto la cultura italiana e internazionale. E’ stato un innovatore ineguagliabile nella ricerca di nuovi linguaggi drammaturgici. La sua assenza si sentirà enormemente anche per quella sua schiva natura, propria dei grandi. Ha insegnato a tutti senza avere la pretesa di farlo, ed è stato un formidabile Maestro».