Onoranze Funebri Roma saluta Michele Scarponi

michele scarponi - Onoranze Funebri RomaÈ morto sulle strade della sua Filottrano, in provincia di Ancona, Michele Scarponi in sella alla sua bicicletta proprio mentre si allenava per il prossimo Giro d’Italia.

Il campione di ciclismo, vittorioso nel 2011 al Giro d’Italia e solo qualche giorno fa ancora oro al Tour des Alpes, era rientrato nella sua Filottrano per concedersi un po’ di riposo in compagnia della moglie Anna, dei gemellini e della sua famiglia., proprio per rigenerarsi e sentirsi pronto al via della competizione più importante e suggestiva del nostro Paese.

Ma la bicicletta, suo grande amore, gli è stata fatale: alle otto di mattina dello scorso 22 aprile, infatti, Michele Scarponi è stato travolto da un furgone Iveco che – secondo le prime ricostruzioni – non avrebbe dato la precedenza.

Il tragico incidente è avvenuto sulla strada provinciale 362, in via dell’Industria, all’altezza di un incrocio. L’uomo alla guida del furgone sembra che proprio non si sia accorto del sopraggiungere del ciclista, ma nonostante la triste fatalità è stato comunque accusato di omicidio stradale.

La salma di Michele Scarponi è stata trasferita nell’obitorio dell’ospedale regionale di Torrette, ad Ancona, dove si è verificato un vero e proprio pellegrinaggio da parte di amici, parenti e di tanti tifosi e supporter del grande campione.

Questo ha portato il sindaco di Filottrano, in accordo con la famiglia, a voler celebrare i funerali presso il palazzetto dello sport del paesino marchigiano, così da rendere possibile a tutti la partecipazione.

“Il sacrificio di Michele Scarponi – si augura lo staff di AMA Onoranze Funebri Roma, specializzato in funerali nella Capitale – non deve essere vano: le strade italiane devono davvero diventare più sicure per i ciclisti“.

E i dati ISTAT in merito devono far riflettere: sono 251 i ciclisti morti in Italia ogni anno, uno ogni 35 ore. E ogni mezzora c’è un ferito: sono 16.827 ogni 12 mesi.