AMA Onoranze Funebri ricorda Jeanne Moreau

L’attrice Jeanne Moreau è morta all’età di 89 anni nella sua casa di Parigi, trovata senza vita dalla sua governante. Divenne una delle attrici più importanti del cinema francese e simbolo della Nouvelle Vague rappresentando una forte spinta innovatrice. Lavorò con registi del calibro di  Louis Malle e di Francois Truffaut, interpretando personaggi complessi ed ambigui. Annovera nella propria carriera la partecipazione a più di 100 film, tra cui spicca Jules et Jim in cui interpretò il famoso personaggio di Catherine.

Jeanne Moreau nacque a Parigi il 23 gennaio 1928, crescendo nella capitale francese occupata dai nazisti. Dopo le scuole superiori entrò al Conservatoire, l’Accademia d’arte drammatica parigina. Successivamente fece parte, giovanissima, della compagnia della Comédie-Française apprendendo le tecniche di recitazione. Si avvicinò poi  al teatro sperimentale ed esordì come attrice cinematografica con ruoli secondari negli anni 50.
L’incontro con Louis Malle fece decollare la carriera di Jeanne Moreau che la scelse come protagonista per il film “Ascensore per il patibolo” (1957) e per il successivo “Les amants” (1958). Con le sue interpretazioni contribuì a far crescere un cinema di rottura rispetto ai canoni del tempo. “La notte” (1960) di M. Antonioni, contribuì ulteriormente alla sua ascesa suggellata nello stesso anno  dal premio vinto come migliore attrice a Cannes per l’interpretazione nel film Moderato cantabile – Storia di uno strano amore. L’incontro con Truffaut consolidò professionalmente l’attrice parigina in particolar modo nel ruolo, già menzionato, della vita con Jules et Jim (1961), dove Catherine rappresenta la voglia di emancipazione della donna. Gli anni ’60 furono anni quantomai ricchi di interpretazioni importanti come la storia di una vedova in cerca di vendetta nel film “La sposa in nero” di Truffaut. Negli anni successivi, sempre professionalmente proficui, Jeanne Moreau si cimentò anche come regista nel film “Lumière – Scene di un’amicizia tra donne” (1975). Da segnalare la sua apparizione nel famoso film Nikita, l’Orso d’Oro del festival di  Berlino nel 1990 e l’Oscar alla carriera nel 1998.
Emmanuel Macron, presidente francese, ha reso omaggio all’attrice Jeanne Moreau definendola “un’artista che incarnava il cinema nella sua complessità, la sua memoria, la sua ambizione”.