AMA Onoranze Funebri Roma – Morto il grande attore Kirk Douglas

kirk douglasL’attore statunitense Kirk Douglas è morto lo scorso 5 febbraio a Beverly Hills all’età di 103 anni. Con lui ci lascia l’ultima icona vivente del grande cinema americano dei decenni successivi al secondo dopoguerra. 
Kirk Douglas era nato ad Amsterdam, nello stato di New York, da genitori immigrati ebrei bielorussi. Si laureò in lettere mantenendosi gli studi con vari lavori, prima di diplomarsi all’Accademia Americana di Arti Drammatiche di New York. Dopo aver prestato servizio nella Marina degli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale, iniziò a recitare in teatro. Il suo vero nome era Issur Danielovitch, quello iniziale d’arte Isadore Demsky. Un nome che secondo Guthrie McClintic, il regista che lo lanciò, non avrebbe potuto avere un forte impatto sui cartelloni di Broadway. Così lo convinse a scegliere un nuovo nome d’arte. Da lì Kirk Douglas: Kirk, dal nome di un personaggio dei fumetti che amava sin da piccolo, e Douglas, dal cognome della sua insegnate di dizione dell’Accademia.
Grazie all’attrice Lauen Bacall, che lo segnalò al produttore del film Lo strano amore di Marta Ivers del 1946, Kirk Douglas esordì nel cinema, iniziando anche sul grande schermo una carriera fiorente. Sin dai primi film realizzati si impose come un attore dal forte impatto fisico e con un carattere da duro. Tra i tanti film realizzati è impossibile non ricordare due capolavori girati con il regista Stanley Kubrick: Orizzonti di gloria, manifesto antimilitaristico ambientato durante la Grande Guerra, e Spartacus, tratto dall’omonimo libro di Howard Faust. Douglas era già un divo di Hollywood quando decise di interpretare il protagonista di questa storia, il famoso schiavo che sfidò la Repubblica Romana. Per la sceneggiatura chiamò Donald Trumbo, un grande professionista che però in quegli anni era sulla lista nera di Hollywood per le sue simpatie comuniste nell’era del maccartismo. Inizialmente si firmò con uno pseudonimo, ma dopo l’uscita del film nelle sale nel 1960, Kirk Douglas decise di inserire il nome di Trumbo nei titoli di coda, dando una decisiva spallata al maccartismo. D’altronde Kirk Douglas è sempre stato un grande sostenitore dei diritti civili, sempre in prima linea nell’esporre i propri pensieri senza paura di andare contro corrente.
L’attore statunitense è stato sposato due volte. Dalla prima relazione con l’attrice britannica Diana Dill ebbe due figli, Michael (famosissimo attore) e Joel. La sua seconda moglie invece è stata la produttrice Anne Buydens, che lo ha accompagnato per 66 anni di vita e che il prossimo 23 aprile ne compirà 101. Anche da lei ebbe due figli: Peter Vincente ed Eric, purtroppo scomparso nel 2004 per abuso di stupefacenti.
Kirk Douglas ha sempre donato molti dei suoi beni in beneficenza attraverso la sua fondazione nata nel 1964.
Nel 1996 è stato premiato con l’Oscar alla carriera dopo aver sfiorato più volte in passato la statuetta come miglior attore protagonista.