AMA Onoranze Funebri Roma ricorda il cantante Charles Aznavour

charles aznavour
Il celebre cantante francese Charles Aznavour è morto lo scorso 1° ottobre all’età di 94 anni a causa di un edema polmonare. A dargli l’ultimo saluto, il giorno dei suoi funerali, erano presenti il presidente francese Emmanuel Macron con il pimo ministro armeno Nikol Pachinian e il presidente Armen Sarkissian. Dopo la cerimonia il corteo funebre ha attraversato il centro di Parigi accompagnato dagli applausi di centinaia di persone.
Charles Aznavour, nome d’arte di Chahnourth Varinag Aznavourian, nacque a Parigi nel 1924 da genitori di origine armena e si avvicinò al mondo dello spettacolo sin da bambino, lavorando in teatro. Nel 1946 l’incontro che probabilmente gli cambiò la vita: la famosa cantante Edith Piaf si accorse di lui portandolo con sé in tournèe in giro per la Francia, per gli Stati Uniti e per il Canada. Negli anni ’50 raggiunse il successo grazie alle sue esibizioni all’Olympia e alla canzone Sur ma vie che raggiunse la prima posizione in classifica per ben 4 settimane. Negli anni seguenti continuò a scrivere canzoni di grande successo come La Bohème, , Tous les visages de l’amour,  Et moi dans mon coin, Le cabotin e molte altre. I suoi testi parlano principalmente del tema dell’amore raccontato in tutte le sue sfumature. Nel corso della sua carriera ha venduto oltre 300 milioni di dischi in tutto il mondo e ha scritto più di 1000 canzoni in sette lingue diverse: francese, italiano, napoletano, spagnolo, inglese, tedesco e russo. Questo fatto lo ha aiutato a divenire una star a livello internazionale e lo ha portato ad esibirsi con i più grandi artisti del mondo. In Italia fu popolarissimo. Incise numerosi dischi nella nostra lingua e partecipò per ben due volte al Festival di Sanremo come ospite fuori gara. Cantanti del calibro di Mia Martini, Mina, Renato Zero, Franco Battiato e molti altri hanno inciso e reinterpretato alcune sue canzoni. Non solo musica: Charles Aznavour partecipò ad oltre 60 film, esordendo come protagonista nel 1959 con Dragatori di donne (Les Draguers) di Jean-Pierre Mocky.
Charles Aznavour è stato insignito della Legion d’Onore e fu dichiarato Eroe Nazionale dell’Armenia nel 2004 “per i suoi servizi nel presentare l’Armenia al mondo, per servizi eccezionali per il paese e anche in onore dell’80° anniversario della sua nascita”.