AMA Onoranze Funebri Roma saluta l’imprenditore Giorgio Squinzi

Giorgio SquinziL’imprenditore Giorgio Squinzi è morto il 2 ottobre scorso all’ospedale San Raffaele di Milano all’età di 76 anni dopo una lunga malattia. Il suo nome è legato indissolubilmente alla Mapei, azienda produttrice di materiali edilizi e industriali presente in ben 81 Paesi, e al Sassuolo Calcio di cui è stato presidente dal 2002.
Nato nel 1943 a Cisano Bergamasco, Giorgio Squinzi conseguì la laurea  in Chimica industriale all’Università Statale di Milano nel 1969 e l’anno successivo fondò insieme a suo padre Rodolfo la Mapei, divenuta poi una multinazionale con oltre novemila dipendenti in tutto il mondo. https://forbes.it/2019/10/03/giorgio-squinzi-morto-principe-della-chimica-con-sveglia-alle-5-del-mattino/ .
Giorgio Squinzi è stato anche dal 2012 al 2016 il presidente di Confindustria, battendosi in favore della centralità dell’industria e del settore manufatturiero, troppo spesso condizionati dal predominio dei mercati finanziari. Convinto assertore della opportunità di reinvestire gli utili nello sviluppo aziendale, Giorgio Squinzi non credeva nei mercati finanziari e non pensò mai di quotarsi in borsa.
Grande appassionato di ciclismo (suo papà Rodolfo era stato per qualche anno professionista), investì molto in questo sport, fondando la squadra di ciclismo Mapei che dominò per anni la classifica a squadre della Unione Ciclistica Internazionale terminando per ben sei volte al primo posto e vincendo tutte le “Classiche”. Deluso dai troppi casi di doping nel mondo del ciclismo, Giorgio Squinzi (tifosissimo del Milan) si avvicinò al mondo del Calcio acquistando il Sassuolo Calcio nei bassifondi della serie C2 e portandolo in pochi anni in serie A, dove sta disputando il settimo campionato di fila e dove ha raggiunto anche uno storico piazzamento europeo. E’ grazie a Giorgio Squinzi che il Sassuolo è una delle realtà più sane del nostro campionato e uno dei pochi club a poter vantare uno stadio di proprietà, il Mapei Stadium di Reggio Emilia.
Tutta la città di Sassuolo si è stretta attorno ai familiari di Giorgio Squinzi e il sindaco Gian Francesco Menani ha proclamato il lutto cittadino per la giornata di oggi. Alle 14.45 invece l’ultimo saluto all’imprenditore lombardo nel Duomo di Milano.
Nell’ultima giornata di campionato su tutti i campi si è osservato un minuto di silenzio in sua memoria e la partita Sassuolo-Brescia è stata rinviata.