AMA Onoranze Funebri Roma ricorda l’attore Pino Caruso

Pino Caruso
L’attore siciliano Pino Caruso è morto lo scorso 7 marzo all’età di 84 anni dopo una lunga malattia. Ci lascia uno dei volti più noti del teatro, della televisione e del cinema italiano degli ultimi decenni.
Pino Caruso era nato a Palermo nel 1934 e iniziò la carriera di attore in Sicilia debuttando al Piccolo Teatro di Palermo nel 1957 in Il giuoco delle parti di Luigi Pirandello. Nel 1965 si trasferì a Roma presso il cabaret Il Bagaglino e due anni dopo debuttò al Teatro Nuovo di Milano con lo spettacolo Pane al Pino e Pino al Pino di Castellacci e Pingitore. Il grande successo arrivò però negli anni ’70 grazie alla televisione. Pino Caruso partecipò a varietà seguitissimi come CanzonissimaTeatro 10 e Dove sta Zazà, entrando nelle case di tutti gli italiani. Il legame con la sua terra, la Sicilia, lo accompagnò per tutta la carriera. La sua sicilianità spiccava soprattutto nella sua comicità e fu uno dei primi artisti ad affermare la lingua siciliana alla televisione italiana e in alcuni spot pubblicitari. Fu nominato ambasciatore della sua terra e si impegnò attivamente negli anni difficili successivi alla tragica morte di Falcone e Borsellino. Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando lo nominò dal 1995 al 1997 per progettare e dirigere Palermo di scena, una manifestazione d’arte e spettacolo, in cui trasformò il tradizionale Festino di Santa Rosalia in una vera e propria rappresentazione teatrale itinerante.
Sul grande schermo Pino Caruso non replicò i grandi successi ottenuti in teatro e in televisione, ma comunque ricordiamo il suo volto in alcune pellicole di ottimo successo come Malizia di Salvatore Samperi, La donna della domenica, per la regia di Luigi Comencini, ed il più recente La matassa di Ficarra e Picone.
In televisione, come già ricordato, la sua figura fu popolarissima, non solo grazie ai varietà degli anni ’70 e ’80. Lo troviamo protagonista infatti anche in numerose fiction e serie tv di successo come UltimoCarabinieri e L’onore e il rispetto.
Pino Caruso fu anche un opinionista televisivo (curò per il TG2 la rubrica di satira politica L’asterisco) e scrittore, pubblicando alcuni libri tra cui una raccolta di aforismi e poesie.
Nel ricordarlo il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha voluto sottolineare il suo impegno e il suo legame con la terra natìa: “Palermo perde un concittadino straordinario, un uomo, un artista che ha contribuito alla rinascita della città, con la sua cultura, la sua ironia, la sua sagacia. Proprio negli anni della rinascita, dopo le terribili stragi del ’92, contribui con la sua forza e le sue idee a dare speranza ai palermitani e alla città…”.