Onoranze Funebri Roma saluta Paul Mazursky

Paul MazurskyE’ morto Paul Mazursky, attore e regista americano di successo, nato a Brooklyn il 25 aprile 1930, cinque volte candidato all’Oscar ma mai premiato, vincitore lo scorso anno della stella sul Walk of Fame e all’inizio di quest’anno assegnatario del premio alla carriera della Writers Guild.

La notizia della morte di Paul Mazursky è stata diffusa dal Cedars Sinai Hospital di Los Angeles, dove il regista era ricoverato da qualche giorno. Non sono mancati immediatamente i messaggi da saluto e cordoglio da molte star del cinema americano, del teatro e registi internazionali, che avevano avuto l’opportunità di lavorare con Paul Mazursky o semplicemente di conoscerlo.

Paul Mazursky è stato prima attore e successivamente si è affermato come regista. E’ stato lui, infatti, uno dei tre protagonisti del primo lungometraggio di Stanley Kubrick dal titolo Fear And Desire. Negli anni Cinquanta divenne, poi, un volto popolarissimo della televisione, prendendo parte a serie come Gli intoccabili, Ai confini della realtà e molte altre. Iniziò poi a lavorare come sceneggiatore, scrivendo episodi del The Danny Kaye Show e The Monkees, prima di passare poi definitivamente al cinema nel 1969 con la premiata commedia Bob & Carol & Ted & Alice.

Sono molti i lavori di Mazursky che hanno lasciato il segno nella storia della cinematografia americana e internazionale. Tra i suoi film più famosi, dove spesso faceva in modo di apparire in ruoli minori perché amante della recitazione, si ricordano pellicole quali Harry e Tonto, che valse ad Art Carney la vittoria del premio Oscar, Stop a Greenwich Village, la rilettura in chiave moderna de La tempesta con la coppia d’oro costituita da Gena Rowlands e John Cassavetes e la straordinaria partecipazione del nostro Vittorio Gassman, Su e giù per Beverly Hills e il drammatico Nemici – Una storia d’amore, tratto da un romanzo di Isaac Bashevic Singer, candidato a tre premi Oscar.